Per quanto il trailer, remake del film cult del 1941 in sala dal 28 marzo avesse evidenziato la regia di Tim Burton, la pellicola rimane una Disney.
Il famoso regista dal romanticismo gotico, intrappolato in uno scenario di malinconia alla Edgar Allan Poe stavolta si affievolisce per uno spettacolo idoneo a tutte le età.
Dumbo resta comunque un capolavoro visionario e pieno di fantasia che presta il fianco poi a temi come diversità, integrazione e assenza.

“È il remake di un classico straordinariamente forte e con protagonista un personaggio strano – ha spiegato a Roma un Tim Burton animato da grande gestualità – uno che non è come gli altri, uno con un forte svantaggio, una sorta di freak che trasforma la sua diversità in vantaggio.”


Entrano in campo in Dumbo: Holt Farrier (Colin Farrell) ex star del circo appena tornato dalla guerra senza un braccio e che ritrova i due figli orfani, Milly (Nico Parker) e Joe (Finley Hobbins); il proprietario del circo Max Medici (interpretato da un Danny DeVito più fumetto di un fumetto) assume Holt e i figli per occuparsi di Dumbo, elefantino neonato con delle orecchie sproporzionate che lo rendono lo zimbello del suo circo di serie b, ma quando si scopre che Dumbo sa volare, lo spietato imprenditore V.A. Vandevere (Michael Keaton) e la bella trapezista Colette Marchant (Eva Green) cercano di trasformarlo in una star volante, nello straordinario circo Dreamland.
Dumbo volerà sempre più in alto con Colette ma insieme a loro monterà anche l’anima nera che c’è in ogni favola che si rispetti.

L’intervista del regista continua:
“Il Dumbo originale del 1941 non mi ricordo quando l’ho visto, anche perché i film Disney sono nell’infanzia come dei sogni strani vissuti fuori dal tempo”.
Tim Burton si sa abbia un rapporto amore odio con Disney definendola appunto per questo come una famiglia.

Ha iniziato ha lavorarci sin da giovane, nonostante le strade completamente opposte tra la casa cinematografica e il regista stesso, che pero a volte s’incontrano creando uno stravagante mix come in Alice in Wonderland.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here