Animale Bilancia – l’estate

Rispecchia la calma della stagione autunnale con il suo ritmo lento, in una costante ricerca di equilibrio e scambio affettivo-relazionale nell’amore in tutte le sue sfaccettature. Fondamentale permettergli di essere protagonista di scambi e interazioni: ama essere cercato e vezzeggiato e agisce come «collante» nei rapporti tra i suoi gruppi di appartenenza, evitando scontri e i litigi. La Bilancia indica il «matrimonio», inteso come rapporto di coppia per eccellenza: sarà nel legame esclusivo con il padrone che il quattrozampe di questo segno si sentirà felice e realizzato. Al contrario quando liti, dissapori e sgridate prendono il sopravvento, il nativo Bilancia avverte in maniera molto forte lo squilibrio del benessere psicofisico, soffrendone in maniera eccessiva. Se ferito è bene considerare di prepararsi ad avere in casa una snervante terza guerra mondiale. La ribellione è infatti improvvisa, inaspettata ed efferata (anche se non duratura)! Non va mai lasciato solo in maniera forzata: soffre di solitudine, verrebbe minata la sua innata dolcezza. Il passeggio per la città, alla ricerca di «cose belle» da conoscere e vedere, lo attiva immediatamente più che per attività sportive (non è un quadrupede portato per la fatica e gli eccessivi carichi muscolari). Esemplare di ideale bellezza fisica, regalo di Venere come pianeta protettrice del segno, nasconde campioni di concorsi e sfilate.

Animale Scorpione – il passionale

Il carattere è introverso come la stagione che lo determina, sinonimo di forza atavica e istintiva; fin da cucciolo dimostra la sua personalità, il più ribelle dello zodiaco: volitivo, tenace, intelligente, curioso, diffidente. È lui che decide quando mangiare, dove andare e cosa fare. Mostra attaccamento e necessità di «possedere» l’affetto dei suoi umani, quasi proteggendoli, sedendo al loro fianco, in braccio, dimostrando agli occhi del mondo che essi gli appartengono. Obbedisce solo se convinto di volerlo fare, perché la sua libertà è sopravvivenza. I bipedi si dovranno armare di modi attenti alla sua estrema ricettività: in cambio il peloso nativo dell’ottavo segno ripagherà con estrema fiducia, eleggendo devotamente il genitore adottivo come esclusiva guida di vita o migliore amico. È estremamente territoriale, fedele nell’amicizia, a patto che non venga prevaricato o infastidito. L’istinto alla caccia è marcato e la forza, sia fisica che caratteriale, attinge dai pianeti guida del segno: Marte e Plutone, spirito guerresco e di sopravvivenza il primo, unito alle energie spontanee, nascoste e sorprendenti del secondo. La memoria è di ferro. Mai usare prepotenza nei suoi confronti, il tono adeguato è deciso ma disponibile, senza diventare despota o disattento, perché il quadrupede se ne approfitterebbe. Lo Scorpione rappresenta il buio e i segreti: il quadrupede sarà pertanto portato a sviluppare abilità collegate alla ricerca, al fiuto (segno perfetto per cani segugi e poliziotti – antiterrorismo, ricerca di esplosivo, droga, latitanti-delinquenti), dove il legame affettivo per il conduttore riuscirà a sviluppare le sue migliori qualità, grazie all’insegnamento del condizionamento operante. Fisicamente prestante, è un ottimo maschio per la riproduzione, o un’ottima madre per cucciolate. Vispo compagno di giochi di interazione: non si nega mai per una battuta a nascondino, eccitato nella continua attenzione per la ricerca.

Animale Sagittario – l’avventuriero


Il pianeta Giove governa il segno del Sagittario, sinonimo di allegria, abbondanza, amore per la vita. Soprattutto il cane Sagittario è associato alle razze di grandi dimensioni e di elevata altezza, come nel caso di alani e di cani pastore, ma anche gli esemplari di piccola taglia tendono a essere più imponenti della media, sani e muscolosi (anche se soggetti a incidenti a causa del loro sbadato e incontenibile entusiasmo da genuini giganti buoni). Il carattere è vivace, irrequieto, spontaneo, maldestro. È portato per disattenzione e impeto a rompere oggetti, nella sferzata di simpatia ed estroversione. Molto socievole e buono, altrettanto espressivo e attivo, a volte esorta i padroni e i famigliari, spingendoli con il muso, al fine di coinvolgerli in giochi e passatempi. La malizia, l’astuzia e il calcolo non appartengono al carattere di questo animale. Il «candore», come il mito del centauro ricorda, lo rende sempre travolgente, ma raramente diffidente. L’ingenuità di questi pelosi è pura e l’indole avventuriera (Sagittario come sinonimo di viaggio, attraverso le gambe del cavallo), sportiva, amante dell’aria aperta e delle corse. Scodinzola spesso, sia perché è felice e sia proprio come a ricordare la coda simbolo dell’equino Sagittario zodiacale. Di natura è affettuoso e attaccato ai propri affetti. Il partner ideale del peloso Sagittario è dinamico e indipendente, abile nel coinvolgerlo all’interno della famiglia e dei contesti sociali in quanto la sua natura è quella della condivisione e del «noi». La noia è la sua grande nemica e il gioco la sua passione: palline, nascondino, lancio di bastoni, riporto. Il quadrupede Sagittario è assai vorace e mangione: la fretta potrebbe causare disturbi alla sua digestione, anche se lo stomaco è di ferro. Il suo punto debole sono le zampe: è portato a farsi male perché sportivo e pertanto scattante, poco attento ai pericoli che il suo movimento spericolato potrebbe incontrare. Essendo pieno di energia è anche un animale sessualmente molto attivo e incontenibile. La predisposizione all’apprendimento è positiva e accondiscendente, tuttavia scostante e facilmente distraibile. I mezzi per mantenere l’attenzione del quattrozampe Sagittario nell’insegnamento sono sempre legati al gioco e al divertimento che lo sanno entusiasmare nella continua scoperta.

 

Tratto dal libro «Astrobau & astromiao. Astrologia applicata all’universo animale», 
Paco Editore, autrice Federica Farini.
Per gentile concessione dell’autrice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here