Foto di Shutterstock

«Sono come dei bambini, come si fa a non innamorarsene?»

Con queste semplici ma eloquenti parole Paolo Pecoraro parla della sua passione per i Bouledogue, in particolare per quelli di razza francese, i francesi esotici e gli inglesi. Una passione che 5 anni fa l’ha portato a trasformare la sua passione in un lavoro, dando vita ad un allevamento proprio di queste razze. 

«Il tutto -ci spiega- è nato da una semplice esigenza: da cliente ero alla ricerca di un Bouledogue Francese e per questo visitavo vari allevamenti dove ho trovato le situazioni più assurde: i cuccioli erano spesso frutto di illeciti, venivano trattati male, non c’era tracciabilità, i controlli sanitari erano sui generis». 

Vagabondando da un luogo all’altro, Pecoraro è infine giunto in centro Europa dove con l’aiuto di un medico veterinario è entrato in contatto con i migliori allevatori di queste razze, all’avanguardia nel campo della selezione genetica. Dopo aver fatto tesoro di tecniche e di saperi, Pecoraro ha così dato vita, a Bratislava, all’allevamento I Cuccioli di Carlotta, il cui nome deriva dalla mamma di Bruce, il Bouledogue Francese adottato da Paolo. Grazie ad un lavoro, improntato alla massima serietà e correttezza, l’allevamento, ha riscosso da subito un buon successo attirando anche l’attenzione di numerosi vip. 

«Eravamo ancora agli inizi –ricorda Pecoraro sorridendo- e il telefono è squillato. A chiamarmi era Radja Nainggolan (ex centrocampista della Roma e ora dell’Inter N.d.r.) che mi informava di stare chiamando, anche da parte di Francesco Totti, per acquistare due cuccioli. Essendo romano e anche romanista ho pensato subito ad uno scherzo. Per me infatti era come se mi stesse contattando il Papa…» 

Dopo la grande sorpresa iniziale, una volta resosi conto che la chiamata non era affatto una burla, tra Pecoraro e i due giocatori è nata una bella amicizia, cementata anche grazie alla passione condivisa per i cani. Ma i due fuoriclasse del calcio sono stati solo i primi di una lunga serie di vip che hanno alzato il telefono per chiamare Pecoraro e prenotare il loro cucciolo. Tra questi protagonisti dello sport come Patrik Schick, Frederik Sørensen, Lukas Zima, Francesco Acerbi, Mauro Icardi, Carlo Ancelotti, Cristian Zapata, Papu Gomez, Siniša Mihajlović, Christian Burns, e personaggi del mondo dello spettacolo come Emanuele Proprizio, Max Cavallari, Emma, Enrico Papi ecc. Tra questi ce n’è uno di cui Paolo Pecoraro vuole sottolineare la simpatia e il rapporto di amicizia che li lega; si tratta dell’attore americano Jamie Foxx. 

«Sebbene sia una star del cinema, Jamie è una persona molto disponibile e affabile. Per ritirare il suo cucciolo ha fatto arrivare in allevamento il suo jet privato dal Texas…al suo cane ha voluto da subito riservare un trattamento da star hollywoodiana» 

Dalle star del cinema a quelle del nuoto: anche Federica Pellegrini è infatti entrata recentemente a far parte della grande famiglia di I Cuccioli di Carlotta, con Vanessa, un adorabile Bouledogue Francese dai grandi occhi blu che la campionessa non ha esitato a definire il suo nuovo amore. Ma come mai questa razza di cani riscuote un così grande successo tra i vip?

«Chi lo sa…forse per passaparola, ma più probabilmente -conclude Pecoraro- è proprio il loro carattere a conquistare: sono buffi, teneri, intelligenti, mettono allegria e come dei bambini, sono curiosi di tutto e vogliono sempre giocare…».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here